giovedì, gennaio 26, 2006

Cosmos...la leggenda del soccer/terza puntata


Nel 1970, il piú importante evento della stagione della Noth American Soccer League avvenne fuori dai campi di calcio. In Giugno, il Commissioner della NASL (un po' come il presidente della Lega Calcio italiana, N.d.R.) Phil Woosnam incontró Neshui Ertegun ad un cocktail party e diede il via ad un'amicizia che avrebbe portato a sviluppi impensabili. Ertegun -vice presidente esecutivo della Atlantic Records, una compagnia dipendente dalla Warner Communications - era un fanatico del soccer, ed era interessato agli sforzi di Woosnam di far sfondare il soccer negli Stati Uniti.La nuova amicizia avrebbe portato ad un importante risultato entro la fine dell'anno.
Sin dalla sua ascesa alla carica di Commissioner, nel 1969, uno degli obiettivi di principali di Woosnam era quello di portare a New York non solo il quartier generale della nuova lega (Woosnam aveva il suo ufficio in un sotterraneo del Fulton County Stadium di Atlanta, Georgia), ma anche un nuovo team.
Ben in guardia dell'importanza di avere una squadra di New York per far ottenere alla NASL lo status di "major league" status, Woosnam voleva peró assicurarsi che il nuovo team di New York avesse successo lá dove i vecchi New York Generals avevano fallito. La NASL non poteva correre il rischio di veder morire la squadra della piú importante cittá d'America una seconda volta.
Ad un certo punto, Woosnam contattó il famoso tycoon televisivo britannico David Frost, del quale Woosnam sapeva avesse un grande interesse per il soccer.
Nonostante Frost fosse inizialmente interessato, il suo avvocato stroncó l'affare sul nascere. L'avvocato stesso peró, indirizzó Woosnan verso la Warner Communications, lasciando vagamente intendere che poesse interessata. A Woosnam non parve vero di ricevere una notizia del genere: il gigante dei media avrebbe potuto dare alla NASL la stabilitá e la credibilitá di cui aveva bisogno. Inoltre, egli aveva un possibile collegamento alla Warner, il suo nuovo amico Neshui Ertegun. Dopo poco, la Warner era l'orgogliosa proprietaria di una nuova squadra: i New York Cosmos.
I primi Cosmos non lasciavano neanche lontanamente intravedere la possibilitá di raggiungere certi livelli negli anni successivi. Nonostante giocassero allo "Yankee Stadium", i giocatori che formavano la prima squadra non si potevano certo considerare al livello di una major-league. I Cosmos erano allenati da Gordon Bradley, un inglese che giocato nella NASL per i New York Generals nel 1968.
A comporre le fila del team si aggiungevano altri ex-Generals quali Barry Mahy e Jan Steadman. Venne inoltre acquistato Siegfried Stritzl, nominato Rookie of the Year 1968 per i Baltimore Bays.
Il resto della squadra fu messo in piedi con giocatori provenienti dalle leghe locali, incluso l'attaccante delle Bermuda alto 1.90m Randy Horton (vedi foto) che a fine anno verrá nominato Rookie of the Year della NASL e si piazzerá al secondo posto nella classifica cannonieri dietro l'attaccante dei Rochester Lancers Carlos Metidieri. New York raggiunse un rispettabile secondo posto nella Eastern Division, ben distaccata peró da Rochester. La media spettatori allo "Yankee Stadium" fu di tutto loivello per la lega, con ben 19.437 paganti per il match contro Rochester del 2 Agosto 1971.

continua...

Kubba per Fondazione Bonarda