sabato, gennaio 14, 2006

Da datasport.it

Marco Simone commenta il passaggio di Vieri al Monaco: `Ora conquistare l`azzurro ai Mondiali dipende solo da lui`. ` Le sue possibilita` di fare bene nel campionato francese `, racconta l`ex bomber rossonero a Datasport , ` dipendono dallo spirito e dalla testa con cui affrontera` questa nuova avventura. Monaco presenta situazioni che non sono le stesse dell`Italia. Allenarsi qui non e` la stessa cosa che farlo ad Appiano Gentile o a Milanello, a cominciare dalle strutture` .

Da ex attaccante del Monaco, e quindi da profondo conoscitore della realta` monegasca, Marco Simone e` la persona migliore per dare suggerimenti a Vieri: ` Se fossi in lui farei di tutto per arrivare in breve tempo ad avere una condizione fisica perfetta. Il calcio francese e` povero di campioni e uno come lui sara` sempre sotto l`occhio dei riflettori. Gli avversari, la gente, e persino gli arbitri, avranno sempre gli occhi su di lui. Il rischio di fare brutte figure e` altissimo, soprattutto in un campionato come quello francese che si basa molto sull`aspetto fisico e sull`aggressivita`. E` indispensabile stare bene fisicamente per sfondare` .


Alla base della decisione di Vieri di lasciare il Milan c`e` la voglia di andare ai Mondiali. Simone e` possibilista: ` Secondo me Lippi al 90% ha gia` preso le sue decisioni. Ora Vieri ha questa grande chance: se gioca bene e segna tanto non c`e` discussione: resta il centravanti della Nazionale italiana. Il tandem con Di Vaio? Sulla carta e` perfetto, sono complementari. Vieri prima punta e Di Vaio che gli gira intorno: insieme li vedo benissimo` .

Dal Simone commentatore al Simone giocatore. E qui la notizia e` ghiotta: l`ex rossonero e` tornato a giocare in C2 con la maglia del Legnano (di cui e` anche patron) in un ruolo per lui inedito, alla Pirlo davanti alla difesa: ` Mi sto divertendo molto` , dice. ` Ho ritrovato una condizione fisica piu` che sufficiente e la squadra ha rimesso in sesto una situazione di classifica che si stava facendo preoccupante (il Legnano naviga a meta` classifica nel girone A, ndr). Nello stesso tempo sto imparando come si gestisce una societa` di calcio, insomma sto studiando per il futuro: da grande mi piacerebbe fare questo lavoro`.