lunedì, gennaio 30, 2006

Grazie galliani

Da Repubblica.it

La Gdf chiude due portali web
Davano il calcio gratis in diretta
Sono "calciolibero.it" e "coolstreaming.it". L'inchiesta partita da una denuncia Sky
Il segnale veniva "rubato" da network cinesi che trasmettevano legalmente

MILANO - Giro di vite della guardia di finanza milanese contro la diffusione gratuita via internet della pertite di calcio. Oscurati due siti.

L'iniziativa della fiamme gialle è partita per ordine della magistratura di Milano nell'ambito di un'inchiesta sulla violazione dei diritti d'autore. I siti www.calciolibero.com e www.coolstreaming.it permettevano di vedere le partite dei campionati di calcio serie A e B e anche quelle dei campionati stranieri.

L'inchiesta, iniziata nell'ottobre scorso dopo un esposto presentato da Sky, ha portato alla scoperta dei due portali che abusivamente permettevano la visione delle partite. Il meccanismo era piuttosto complesso. Il segnale video veniva rubato da due network cinesi che trasmettevano lecitamente le partite. Gli organizzatori dei siti lo mettevano poi a disposizione su Internet. Gli utenti dei due siti oscurati potevano vedere le partite scaricando un programma apposito.

L'indagine ha portato l'iscrizione nel registro degli indagati i due gestori del sito che hanno violato la norma che regola il diritto d'autore. I militari delle Fiamme gialle hanno accertato che solo su uno dei due portali oscurati erano registrati circa 80mila utenti.


--------------------------------------------------

Inchiesta ridicola, per non parlare dell'articolo che è una serie di affermazioni false e appiccicate insieme (più sotto lo commento).
La "console" ovvero il programmino che questi di coolstreaming rendevano disponibile come download gratuito, non è altro che un piccolo browser (come Internet Explorer anzi, basato su Internet Explorer) che visualizza in automatico delle pagine web all'interno delle quali, incapsulate, c'erano le pagine ed i link cinesi ai canali streaming che trasmettono le partite. Pagine legalmente apribili e consultabili con un qualsiasi altro browser, così come è legale il contenuto da queste pagine visualizzato. Se sono colpevoli loro, lo sono tutti i produttori di software per la navigazione Internet. Microsoft in primis.

Per la serie vite rovinate o quasi. I due responsabili dei siti in questione sono stati puniti preventivamente con un'indagine e, presumibilmente, un processo (che li scagionerà) solo per aver pubblicizzato un sistema di vedere le partite senza comprarle da SKY. Le basi tecniche per l'incriminazione non sono solo RISIBILI, ma NON ESISTONO AFFATTO.

Una vergogna. Fossi abbonato a SKY (e non lo sono) disdirei l'abbonamento oggi stesso.

Quanto all'articolo:

L'iniziativa della fiamme gialle è partita per ordine della magistratura di Milano nell'ambito di un'inchiesta sulla violazione dei diritti d'autore.
FALSO. Non c'è nessuna violazione dei diritti d'autore perseguibile in Italia.

I siti www.calciolibero.com e www.coolstreaming.it permettevano di vedere le partite dei campionati di calcio serie A e B e anche quelle dei campionati stranieri.
FALSO. I siti cinesi diffondono su web, legalmente, le partite in oggetto.

L'inchiesta, iniziata nell'ottobre scorso dopo un esposto presentato da Sky,
Senza parole.

ha portato alla scoperta dei due portali che abusivamente permettevano la visione delle partite.
FALSO. Se aprite Internet Explorer e lo puntate su uno qualunque dei siti cinesi in questione, vedete le stesse cose.

Il meccanismo era piuttosto complesso.
Ed è chiaro che chi scrive non lo ha minimamente capito. E nemmeno chi indaga.

Il segnale video veniva rubato da due network cinesi che trasmettevano lecitamente le partite.
FALSO. E io, fossi loro, querelerei immediatamente. Quelli di coolstreaming hanno solo reso più facilmente disponibili
le pagine cinesi che contengono il flusso video. Che sono ancora e legalmente dove stavano.

Gli organizzatori dei siti lo mettevano poi a disposizione su Internet.
FALSO. Già detto. Se aprite Internet Explorer vedete le stesse pagine.
Attenzione: non pagine identiche e copiate. Proprio le stesse.

Gli utenti dei due siti oscurati potevano vedere le partite scaricando un programma apposito.
FALSO. Chiunque poteva e può vedere legamente le partite senza scaricare alcunchè.
Il loro era un minibrowser che, semplicemente, raggruppava i link e li ripresentava in forma più facile da consultare.

L'indagine ha portato l'iscrizione nel registro degli indagati i due gestori del sito che hanno violato la norma che regola il diritto d'autore. I militari delle Fiamme gialle hanno accertato che solo su uno dei due portali oscurati erano registrati circa 80mila utenti.
FALSO. Questi due hanno solo realizzato un sistema più semplice di raggruppare e consultare le pagine cinesi.
NON hanno rubato nulla. NON hanno distribuito nulla. NON hanno reso possibile NULLA che non possa essere fatto con un normale browser.