giovedì, gennaio 19, 2006

Il gol piu' bello


di eri in serie A lo ha segnato Palombo.

da yahoo.it
Bella e vincente: è la Samp
A Marassi la Fiorentina si arrende: padroni di casa subito avanti con Palombo, momentaneo pareggio di Toni, poi Tonetto e Flachi, sempre nel primo tempo, fanno 3-1
La rovesciata di Palombo per l'1-0 Samp. Ap
GENOVA, 18 gennaio 2006 - Comincia a essere lunga la scia di vittorie che la Sampdoria si sta lasciando dietro. Due a uno al Cagliari, e quarti di Coppa Italia in saccoccia. Tre a zero a casa del Lecce, e classifica in campionato rinvigorita. E stasera un altro tris (a uno), servito al proprio domicilio alla ex terza forza, la Fiorentina: Novellino e i suoi possono davvero permettersi di largheggiare in sorrisi.

La Sampdoria non è stata solo vincente, ma anche bella. Ha curato l’estetica, con ottimi risultati. Non ha sorpreso al fischio d’inizio, con Pavan al centro della difesa nonostante la lombalgia e Flachi-Bazzani a finalizzare le idee del classico centrocampo Kutuzov-Palombo-Volpi-Diana. Poteva segnare ancora prima della splendida rovesciata di Palombo, con Diana e Bazzani, se non ci fosse stato Cejas.

Capito ?

Con tanti saluti ai quaqquaraqqua' che continuano a guardare con disprezzo e dileggiano volgarmente una delle migliori realta' del calcio attuale.

In Europa e nel mondo del Genoa di facciadicanemorto giocattolaro di merda si parlo solo relativamente a scandali e strani giri di soldi.
Dal paraguay qualcuno parla di lavanderia e sappiamo tutti che e' cosi'.

Quindi onore a Garrone che con pochi soldi fa sempre grandi squadre. Onore a Beppe Marotta e a Walter Alfredo Novellino.

L'allenatore che il Genoa non ha.

C'e' che si gasa dietro al teschio di Vavassori.
Ma il vincere nel calcio e' un altra cosa.
Con cinque paralitici in attacco non si va da nessuna parte...

E adesso abballiamo. Clicca.

Effe Lipper per Fondazione Bonarda