sabato, gennaio 21, 2006

Jorge Paulo Dos Santos Futre.


Giocatore dalla grande classe, mai totalmente espressa. In Italia arriva relativamente tardi vestendo due maglie, ma non lascia il segno; pensare che sette anni prima sfiorò il Pallone d’oro.
Nato a Montijo (Portogallo) il 28/02/66. Attaccante dalla grande classe mai totalmente espressa, anche a causa dei gravi infortuni subiti in carriera. L’anno di maggior splendore è senza dubbio il 1987, quando si classifica al secondo posto nella classifica del Pallone d’oro. Dopo anni di voci mai confermate, che lo vorrebbero nelle migliori squadre italiane, si accasa alla Reggiana nella stagione 94/95, proveniente dall’Olimpique Marsiglia. Alterna belle giocate a prestazioni deludenti (12 presenze e 4 gol), poi l’ennesimo grave infortunio. Passa al Milan di Capello l’anno seguente; una scommessa che non andrà a buon fine (1 presenza e nessun gol) anche se i rossoneri vinceranno il campionato. Dopo una parentesi all’Atletico Madrid, dove ha già giocato ed è un mito, finirà la carriera in Giappone per poi fare l’ennesimo ritorno a Madrid, stavolta come direttore sportivo. Il club rojiblanco non ha mai dimenticato la classe e le doti umane di Futre…

Giudizio Fondazione Bonarda....tecnica da ammirare.