lunedì, gennaio 30, 2006

Kalle .



Karl Heinz Rummenigge

Nato a Lippstadt (Germania) il 25 settembre 1955
Attaccante: altezza 182 cm, peso 79 kg
In campionato: 300 presenze e 162 gol con il Bayern di Monaco, 64 presenze e 24 gol con l'Inter
In nazionale: 95 presenze e 45 gol
Palmares: due campionati, due coppe nazionali, una coppa dei campioni, una coppa intercontinentale e due Palloni d'Oro con il Bayern di Monaco; campione d'Eruopa con la nazionale, vice campione del mondo nel 1982 e 1986.

Se gli anni cinquanta sono stati di Fritz Walter, gli anni sessanta di Uwe Seeler, gli anni settanta di Franz Beckenbauer e Gerd Muller, gli anni ottanta del calcio tedesco si identificano in Karl Heinz Rumenigge, attaccante simbolo della nazionale di Jupp Derwall e del Bayern di Monaco.
Al Bayern il giovane Karl Heinz approda nel 1974 a soli 19 anni e due anni dopo partecipa attivamente alla conquista della terza consecutiva coppa dei Campioni vinta dal club bavarese.
L'attacco di quel Bayern è strepitoso con il giovane Rumenigge affiancato dagli esperti Gerd Muller e Uli Hoeness.
Rumenigge è una punta centrale moderna e completa, senza punti deboli, con un'ottima tecnica e con una padronanza della palla eccezionale. Grande potenza fisica ma anche eccellente nel tocco di fino, formidabile nelle progressioni veloci, buono nel dribbling in corsa, potente nel tiro anche da fermo, perentorio nello stacco di testa, con una spiccata vocazione a partecipare alla manovra anche in fase d'impostazione.
Debutta in nazionale nel 1976, partecipa a tre Mondiali e a due Europei vincendo il titolo continentale a Roma nel 1980 in finale sul Belgio ma perdendo due finali mondiali consecutive, nel 1982 a Madrid contro l'Italia e nel 1986 in Messico contro l'Argentina di Maradona. Dopo quella finale perduta contro i sud americani lascia definitivamente la nazionale dopo 10 anni esatti.
Oltre al titolo europeo e a due secondi posti mondiali, il suo carnet comprende una coppa dei Campioni, due scudetti, due coppe di Germania, una coppa intercontinentale e due titoli di capocannoniere della Bundesliga. Secondo nella classifca del Pallone d'oro del 1979, ha vinto questo riconoscimento nel 1980 e nel 1981.
Acquistato dall'Inter nella stagione 1984-85 per la cifra record di 8 miliardi, in Italia ha offerto soltanto lampi saltuari della propria classe a causa di una serie di malanni fisici e muscolari che poi lo hanno costretto al ritiro.

Classifica Pallone d'oro1980
1° Karl Heinz Rummenigge (Germania, Bayern di Monaco, 122 punti)
2° Bernd Schuster (Germania, Barcellona, 34 punti)
3° Michel Platini (Francia, St. Etienne, 33 punti)
4° Wilfried Van Moer (Belgio, Beveren, 27 punti)
5° Jan Ceulemans (Belgio, Bruges, 20 punti)

Classifica Pallone d'oro1981
1° Karl Heinz Rummenigge (Germania, Bayern di Monaco, 106 punti)
2° Paul Breitner (Germania, Bayern di Monaco, 64 punti)
3° Bernd Schuster (Germania, Barcellona, 39 punti)
4° Michel Platini (Francia, St. Etienne, 36 punti)
5° Oleg Blokhin (Unione Sovietica, Dinamo Kiev, 14 punti)

Giudizio Fondazione Bonarda...non ne nascera' mai piu' un altro !!!