sabato, gennaio 14, 2006

Nocerina. Terza puntata.

Proseguiamo il nostro viaggio tra i rossoneri di Nocera Inferiore.

Il termine "molosso" è stato associato per la prima volta ai calciatori della Nocerina nel 1928, al termine della prima amichevole tra la Nocerina e il Napoli, giocata a Napoli. La partita fu vinta 1a 0 dai rosso-neri. Un giornalista presente all'Arenaccia, impressionato dalla grinta dei nocerini, li paragonò a dei molossi. Ma in un'altra circostanza c'è stata la definitiva identificazione tra molossi e Nocerina. Era il 21\1\29, e a Nocera si disputava il solito derby infuocato con lo Stabia. A pochi minuti dal termine, con la Nocerina in vantaggio per 3 a 0, gli stabiesi si ritirarono, per protesta nei confronti dell'arbitro. Ne seguì una vivace polemica tra i giornalisti del Roma Girace e Zoppi, il primo stabiese, il secondo nocerino. Girace accusava il collega di scarsa obiettività. Zoppi respinse ogni accusa e sul Risorgimento Nocerino, giornale da lui fondato, pubblicò un ironico commento ai fatti in questione, in cui tra l'altro si legge:
...
Nell'ardore della pugna
voi chiamaste il "nocerino"
il "molosso" ossia il "mastino"
dello sport calciator,
....
Il "molosso" nocerino
sia Montiglio, sia Bertagna,
è capace che si magna
le tue vespe in un boccon.
....
Da questo momento in poi, il molosso è il simbolo della Nocerina.

E qui c'e'l'inno..

continua..