lunedì, gennaio 23, 2006

O mamma mamma mamma..


Ho visto Maradona...
quello sbagliato.
Nella primavera del 1985, schierato come regista della nazionale argentina Under 16, mette a segno una doppietta spettacolare. È nata una stella!? Il suo nome è Hugo Hernan Maradona, fratello minore del Pibe de oro. Diego, spettatore dell'incontro, dichiara: "Diventerà più forte di me". In realtà mente sapendo di mentire, ma Huguito sbarca in Italia, all’Ascoli. Pare che il Napoli sia costretto a prestare i soldi alla società picena, cedendo ai ricatti dello stesso Diego. Così, nella stagione 1987/88, proveniente dall’Argentinos Juniors dove in due anni ha collezionato 19 scoraggianti apparizioni ed un solo gol, “Maradonino” debutta in serie A. I risultati non deludono le aspettative, ovvero sono catastrofici: 13 imbarazzanti apparizioni e zero gol. Castagner è disperato e decide di fare a meno di lui. L’Ascoli si salverà per il rotto della cuffia, Huguito sparirà dalle scene per anni, ma non per sempre: il Giappone, refugium peccatorum di campioni attempati e di pippe raccomandate, lo accoglie a braccia aperte e lo trasforma in stella del Consa Sapporo.