giovedì, gennaio 19, 2006

Parente di Zaniolo?

Eravamo in spiaggia a Tropea quando Saverio arrivo' di corsa e con il fiatone disse
Abbiamu accattatu a Nastase...Mi girai verso Micky che perplesso rispose Anastasi?
No Nastase un rumenu Nastase ca ciocaua in ta Germania...
Boh!!!

Di Nastase per me famoso ce n'era solo uno e faceva il tennista. Si chiamava Ilie.
Uno fuori di testa che per protestare contro i giudici di linea in un torneo si presento'
con tutu' e gonnellino bianco, perfettamente vestito da donna e con tale divisa gioco' !!!

Di questo Nastase si sapeva ben poco. Che avrebbe fatto coppia d'attacco con Trobetta
/eterna promessa mai esplosa proveniente da Udine/ e che aveva un tiro al fulmicotone.
Per fortuna del Catanzaro c'era anche un bomber italiano che si chiamava Edy Bivi e Viorel fini' in panchina.
Tante belle promesse ma le cose non andarono cosi'. In tre stagioni ( e pensa che pazienza avevano i dirigenti e i tifosi del catanzaro di allora) il suo bottino italiano fu di tre gol !!!

Nel compenso faceva continua e bella mostra di se' nei locali di Tropea e dintorni, tipo la discoteca Casablanca o il Mr. Rebus di Zambrone.

Eppure veniva dal Monaco 1860 dove in 23 partite aveva segnato 14 gol e in coppia con lui in attacco i bavaresi poveri/cugini del Bayern/ schieravano un acerbo e promettentissimo Rudy Voeller.
Eppure andando a scartabellare negli archivi del calcio rumeno lo troviamo/per numero di reti realizzate/
in ottava posizione addirittura davanti a George Hagi in una lista di grandi calciatori dell'est e migliori
marcatori dello Steaua Bucarest di sempre tra i quali spiccano
i nomi di Lacatus, Raducanu e Iordanescu.
1. Anghel Iordanescu 146 14
2. Gheorghe Constantin 145 13
3. Victor Piturca 138 6
4. Florea Voinea 106 10
5. Marius Mihai Lacatus 98 14
6. Marcel Raducanu 94 9
7. Ion Alecsandrescu 80 11
8. Viorel Nastase 77 9
9. Gheorghe Hagi 76 4
10. Nicolae Tataru 75 11
Il primo numero dopo il nome equivale alle reti segnate e il secondo ci dice quanti anni giocarono nello Steaua.

Viorel Nastase che nel 1982/83 sarà il simbolo della retrocessione in B del Catanzaro e del successivo affondamento in C1
degli aquilotti calabresi.

Qui sotto la descrizione trovata sul web di due dei suoi famosi tre gol.
Leggiamo : ecco come il Tifoso Fulmer ricorda il goal a Como:
il gol di NASTASE fu una botta tremenda dal limite dall' area. Il povero GIULIANI, portiere di allora del COMO, si scansò causa la violenza notevole del tiro, Nastase si procurò un taglio per il quale ci vollero, credo, almeno 10 / 12 p.ti di sutura. Pareggio dei lariani grazie ad una fantastica autorete in elevazione di CLAUDIO RANIERI.
Secondo episodio...leggiamo :Il goal di Nastase contro l'Avellino nell'anno 82/83 descritto da un tifoso
Si gioca al Militare, Nastase entra con il n. 16 tra un mare di fischi. Vi è una mischia, lui è come al solito davanti al portiere avversario in fuori gioco. Un difensore dell'Avellino senza accorgersi gli passa la palla, il portiere è spaesato,
Nastase tocca la palla e segna...... goal..... goal...........

Ecco il curriculum di Nastase.
Nato a Bucarest il 7.10.1953 / tra parentesi le presenze e le reti realizzate.

1970-71 Progresul Bucarest (16/9)

1971-72 Steaua Bucarest (23/5)

1972-73 Steaua Bucarest (22/9)

1973-74 Steaua Bucarest (31/19)

1974-80 Steaua Bucarest

1980-81 Monaco 1860 (West-Germany) (23/14)

1981-82 Catanzaro (14/1)

1982-83 Catanzaro (8/1)

1983-84 Catanzaro (B) (8/1)

Mi pare che venne rispedito in Germania e poi le sue tracce sono svanite nel nulla.

Povero Catanzaro. Il Monaco 1860 aveva anche Rudy Voeller ma altre bandiere giallorosse
aspettavano il tedesco.

E un mercenario zingaro non risolse affatto i vostri problemi.
Ma almeno il calcio era veramente calcio. Senza tribunali, senza Gea, senza Sky.

Putroppo non sono riuscito a trovare foto del buon Viorel..non so' come mai.
Sembra essersi disintegrato nell'universo mondiale del calcio.

E' morto Nastase ? W Nastase !


Effe Lipper per Fondazione Bonarda.