giovedì, gennaio 19, 2006

Spigolature.

Michel Platini negli anni 1983-'85 guadagnava nella Juventus circa 400 milioni di lire a stagione. A quei tempi, si sa, Giampiero Boniperti era piuttosto... tirato: nel senso che trattava i giocatori in maniera molto familiare, concludendo i contratti in pochi secondi. Chi non ci stava (vedi Bruno Giordano) veniva spedito subito a casa. La Juve dava ingaggi bassi ma la garanzia di guadagnare coi premi. Ingaggi bassi? Sì, se pensiamo ai nostri giorni. Perché i 400 milioni che prendevano i Platini, i Paolo Rossi, i Tardelli, ecc., oggi "varrebbero" circa un miliardo di lire. Proprio così: si tratta di 500.000 euro, una cifra che attualmente prendono centinaia di calciatori di serie A e di serie B (basta pensare che 129 calciatori oscillano fra i 516.000 euro e i 1.033.000 euro).