venerdì, febbraio 17, 2006

GIANLUCA VIALLI/seconda puntata


I mondiali di Italia 90 che lo aspettavano come assoluto protagonista, sono una pagina amara per la carriera di Vialli. Parte al centro dell’attacco ma non in buone condizioni fisiche; dopo le tre partite del girone eliminatorio dove fornisce delle prove incolori, finisce in panchina per la nuova ed inedita coppia Baggio-Schillaci;tornerà nell’amaro incontro di semifinale contro l’Argentina e una sua iniziativa favorirà il vantaggio con la rete di Schillaci; poi al 70’ lo sostituirà Serena; per lui sarà la fine della favola della coppa del mondo.

Un pronto riscatto sarà immediato; ecco la conquista del primo scudetto per la Sampdoria, dopo anni di assoluto dominio in campionato. Sono cinque i punti di vantaggio sulla seconda, il Milan di Capello e per lui anche il titolo di capocannoniere con 19 centri. L’anno successivo si tenta l’avventura in Coppa Campioni; Vialli e Mancini , rispettivamente con 6 e 4 reti, trascinano la squadra fino ad una grande finale contro il Barcellona di Cruyff; è una partita che si gioca nel tempio di Wembley e si avvia verso i calci di rigore sotto un inconsistente 0 a 0. Al 101’ Vialli esce sostituito da Buso; è la svolta della partita. Pochi secondo dopo un calcio di punizione di Koeman trafigge Pagliuca è i sogni europei di una grande squadra.

E’ la fine di un periodo; nei successivi campionati la Samp non riuscirà a ripetersi diventando una squadra di centro classifica; dopo la scomparsa del presidente Mantovani la società cede alle lusinghe della Juventus che riesce ad acquistarlo per la stagione 1992-93. Vestirà la maglia bianconera per quattro campionati. In nazionale intanto è arrivato Arrigo Sacchi; il feeling con Vialli non è dei migliori ma con lui gioca le prime tre partite delle qualificazioni ai mondiali americani. L’ultima maglia azzurra è contro Malta, vittoria italiana per 2 a 1; lui segnerà il primo gol uscendo con orgoglio dal giro azzurro; Sacchi gli preferirà Signori e Casiraghi.

Gianluca non è più il giovanissimo calciatore esile e scattante e dalla testa riccia; il suo look sta cambiando; diventa più forte fisicamente e la sua testa virilmente pelata è simbolo di un nuovo guerriero. Con lui i bianconeri voglio ritornare grandi e ci riusciranno e gli obiettivi prefissati saranno comunque raggiunti:scudetto e Coppa Campioni arriveranno nel biennio 95-96.

Prima ovviamente il campionato in una squadra dove Baggio cede il passo al nuovo talento Del Piero e lui e Ravanelli formano la coppia di attacco; con Lippi ritorna lo scudetto dopo ben nove anni. L’anno dopo arriva anche il successo in Coppa Campioni dove gioca sei partite e realizza due gol. Nella finale dell’Olimpico l’Ajax viene superata ai calci di rigore.

Per lui la grande soddisfazione di alzare con gioia e con rabbia l’importante trofeo internazionale sfiorato quattro anni prima. E’ la sua apoteosi e da vincitore vuole lasciare il calcio italiano; a trentadue anni Vialli tenta la grande carta internazionale con il Chelsea. E’ il 1996 e l’avventura in inglese sicuramente è affascinante; due tornei insieme a Zola e Di Matteo per una squadra ricca di talento italiano.Lo spettacolo arriva ma i risultati non ci sono; per lui il ruolo inusuale di allenatore giocatore per due stagioni.

Nel 1999 diventa “solo” l’allenatore dell’ambizioso club inglese; la squadra non raggiunge gli obiettivi prefissati e nel 2001 viene esonerato; tenta il rilancio nella serie B inglese con il Watford ed infine il ritorno in Italia per qualche nuova panchina; per il momento i commenti di Sky sono i suoi campi di gioco ma Gianluca è sicuramente pronto a rimettersi in gioco ancora una volta, al centro dell’attacco di una nuova sfida.

LA TABELLA DI GIANLUCA VIALLI
80-81 CREMONESE C1 2 0
81-82 CREMONESE B 31 5
82-83 CREMONESE B 35 8
83-84 CREMONESE B 37 10
84-85 SAMPDORIA A 28 3
85-86 SAMPDORIA A 28 6
86-87 SAMPDORIA A 28 12
87-88 SAMPDORIA A 30 10
88-89 SAMPDORIA A 30 14
89-90 SAMPDORIA A 22 10
90-91 SAMPDORIA A 26 19
91-92 SAMPDORIA A 31 11
92-93 JUVENTUS A 32 6
93-94 JUVENTUS A 10 4
94-95 JUVENTUS A 30 17
95-96 JUVENTUS A 30 11
96-97 CHELSEA PL 28 9
97-98 CHELSEA PL 21 11
98-99 CHELSEA PL 9 1

1 Comments:

Anonymous franz said...

ho letto qualche post e in questo su Vialli segnalo un'inesattezza: Vialli
non fu ceduto alla Juventus DOPO la scomparsa di Mantovani, ma prima. Mantovani mori' nel '94 , o al massimo sul finire del '93.

11:08 AM  

Posta un commento

<< Home