martedì, febbraio 28, 2006

Heynckes


Josef (Jupp) Heynckes è nato a Winheim (Germania) il 9 maggio 1945. Grandissimo attaccante del Borussia Mönchengladbach, ha vinto quattro campionati tedeschi ed una coppa Uefa (1974/1975, tre gol nella finale di ritono col Twente). Con la nazionale è stato campione d’Europa (1972) e del mondo (1974, ma con un ruolo da comprimario, chiuso da Gerd Müller e poi da Holzenbein). Diventato allenatore, c’era lui sulla panchina del Real Madrid che nel 1998 ad Amsterdam sconfisse la Juve nella finale di Champions League. Settimo nella classifica del Pallone d’Oro 1975.
Anche la carriera da allenatore di Jupp Heynckes è iniziata nel Borussia Münchengladbach, del quale si è occupato dal 1979 fino al 1987, quando se n’è andato per unirsi ai loro acerrimi nemici del Bayer München. Con lui, la squadra multiculturale del Bayern München ha vinto il campionato tedesco nel 1989 e nel 1990.

Nel 1992, Heynckes è passato sulla scena internazionale come allenatore della squadra basca Atletico Bilbao. Tranne un breve periodo, Heynckes ha allenato squadre straniere per quasi dieci anni, tra le quali, oltre al Bilbao, il CD Tenerife, Il Real Madrid e il Benfica Lisbona. Nel 1998 ha portato il Real Madrid, a vincere di nuovo il Campionato Europeo dopo 32 anni. In segno di riconoscenza per aver restituito la Coppa dei Campioni alla loro capitale, gli spagnoli gli hanno dato l’onorevole soprannome di “Don Jupp”... Heynckes considera il suo lavoro di allenatore in altri Paesi e altri ambienti culturali come una delle sue esperienze più importanti, che lo ha dotato quella conoscenza interculturale così indispensabile nelle moderne squadre di calcio.
Dal 2003, Jupp Heynckes è tornato a vivere e ad allenare in Germania.