lunedì, febbraio 27, 2006

Il pallone della Coppa del Mondo 2006


by FIFAworldcup.com

Adidas +Teamgeist™ è il nome scelto per il pallone ufficiale dei Mondiali 2006 in Germania. Svelato al pubblico a Lipsia in occasione del sorteggio per la fase finale, adidas +Teamgeist™ segna un’altra pietra miliare nell' evoluzione tecnologica dei palloni sviluppata dall’azienda di Herzogenaurach, dal 1970 fornitore ufficiale dei palloni per la Coppa del Mondo FIFA.

Il nuovo pallone è l’apoteosi massima del design e sorprenderà i giocatori con la sua tecnologia rivoluzionaria. La configurazione, completamente rinnovata, è composta da quattordici pannelli che conferiscono al pallone una superficie liscia e perfettamente sferica, migliorandolo in termini di precisione e controllo.

Le stelle del Real Madrid e delle diverse nazionali hanno già avuto modo di provarlo e di apprezzarne l’estrema precisione durante un lungo test. "Pur usandolo solo durante gli allenamenti, tutti i giocatori ne sono rimasti estremamente soddisfatti”, dichiara David Beckham. Il capitano inglese è rimasto piacevolmente sorpreso dalle qualità in volo e dal mantenimento della traiettoria. "Quando la palla è in movimento è difficile perderne il controllo e così la sfera va esattamente dove si vuole e questo è molto importante. I passaggi, il controllo di palla e il lancio vanno in una sola direzione. È proprio quello che ci voleva”.

L’abbinamento dei colori è discreto e classico. Il bianco e nero riflettono i colori tradizionali della Germania, Paese ospitante, mentre gli accenni dorati sono stati ispirati dal colore luccicante della Coppa del Mondo FIFA. "Sono i colori vecchio stile che ricordano un po’ la storia del calcio, uniti alla tecnologia moderna: futuro e passato che si fondono in un tutt’uno”, ha dichiarato il centrocampista brasiliano Kakà.

Il nome ricorda che il calcio è un’attività in cui il gruppo è fondamentale. La parola tedesca Teamgeist – "Spirito di squadra“ – racchiude infatti l’unica e indispensabile caratteristica che una squadra deve possedere se ha la fortuna di ospitare il trofeo mondiale. “Il nome dato al pallone è un’idea strabiliante soprattutto in occasione di una Coppa del Mondo - sottolinea Kakà -. Durante i Mondiali, i giocatori conviveranno per 50-60 giorni e lo spirito di squadra è molto importante. Da soli non si può raggiungere nulla”. Il pallone è stato sottoposto ad una serie rigorosa di test di laboratorio prima di essere svelato al mondo intero. Fortunatamente non si è limitato solo a soddisfare i criteri decisi dalla FIFA per la procedura dei test, ma li ha anche superati. Solo i palloni che soddisfano questi esigenti standard possono riportare il marchio "FIFA Approved”. Un giocatore che ha particolarmente apprezzato la precisione del nuovo pallone è il centrocampista francese Zinedine Zidane. "Quando il pallone viene colpito va esattamente nella direzione giusta. Potrebbe sembrare ovvio, ma è molto importante”, è stato il commento del campione francese. La rivoluzionaria tecnologia permette ai giocatori di sfoggiare un’ampia gamma di prodezze, dato che le qualità e caratteristiche del pallone risultano esattamente uguali ad ogni colpo. Solo un pallone perfettamente sferico e liscio permette un movimento aereo affidabile e uniforme. Amato dai cannonieri, temuto dai portieri, il nuovo adidas +Teamgeist™ sarà sinonimo di gol e divertimento per tutti i Mondiali.