mercoledì, febbraio 08, 2006

La Turchia ha Fifa ????

da eurosport.it
La Disciplinare Fifa ha annunciato la propria decisione in merito alla rissa tra Turchia e Svizzera, avvenuta lo scorso 16 novembre. Le pesanti sanzioni hanno mandato su tutte le furie il presidente della Federcalcio Turca Halak Ulusoy

Dopo due giorni di consiglio a Zurigo, la Disciplinare Fifa ha annunciato la propria decisione in merito alla rissa tra Turchia e Svizzera, avvenuta lo scorso 16 novembre, al termine della gara di ritorno dello spareggio per i Mondiali. Nel sottopassaggio che portava agli spogliatoi, accadde proprio di tutto con lo svizzero Huggel e i turchi Alpay ed Emre, protagonisti in negativo. La decisione si è rivelata una vera stangata, una delle più pesanti a livello di nazionali: la Turchia dovrà giocare in campo neutro, ad almeno 500 km di distanza, e a porte chiuse, tutte le 6 partite casalinghe di qualificazione agli Europei del 2008. Squalificati per 6 turni Alpay ed Emre, per 2 giornate Serkan e per 12 mesi il vice di Terim, Ozdilek. E per finire una multa da 220 mila franchi svizzeri, pari a circa 140 mila euro, oltre a varie ammende per tutti gli squalificati. Un verdetto simile ha mandato su tutte le furie il presidente della Federcalcio Turca Halak Ulusoy.

"Non ci aspettavamo una sanzione così dura. Tutta la nazione è sotto choc. Questo significa che dovremo giocare le qualificazioni europee senza l'aiuto dei nostri tifosi. Sembra quasi che la Fifa voglia escluderci dal Campionato Europeo. Siamo scioccati. E' veramente una decisione gravissima. Il processo però non è ancora finito e ci batteremo fino alla fine per cambiare le cose. Sono addolorato per me e per il mio paese, ma voglio lottare fino all'ultimo.”

Ulusoy ha 3 giorni di tempo per appellarsi alla Fifa contro il verdetto della Disciplinare. Se l'appello dovesse essere respinto, la federcalcio può far ricorso alla Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna. Dal canto loro, gli svizzeri dovranno fare a meno di Huggel per i prossimi 6 turni e del fisioterapista Meyer per 2 partite. Il difensore svizzero può già dire quindi addio ai Mondiali di Germania 2006