venerdì, febbraio 10, 2006

Memorie

Mi capita, di tanto in tanto, di ripensare a quei tempi. Talvolta tornare indietro con la memoria a decine e decine di anni fa mi strappa un sorriso. Ai giorni in cui ci incontravamo in quel posto, su quell’affare che chiamavamo “Internet”. Chi lo avrebbe detto che saremmo arrivati dove siamo ora?
Me lo ricordo. Dileggiavamo i tifosi invetrati che non avevano a cuore gli interessi del nostro amato Genoa,ma pensavano solo al loro arrotino .
Si parlava di Trasta (c’era un benzinaio che era fissato..), di mare aperto, del Carlini.. Viene da sorridere. Adesso la nostra sede centrale e’ in un palazzo meraviglioso di Budapest, ed il nostro Stadio si staglia imperioso al centro di quello che era il Lago di Ginevra, prosciugato dal Nostro Presidente per l’occasione, circondato da GenoaTown. Curioso come, tanto si debba
adesso al Nostro Presidente e ,Per Motivi Di Rispetto ,dobbiamo soltanto usare le Maiuscole quando ci Riferiamo A Lui..
Giocavamo contro squadre chiamate Teramo, Pizzighettone, Fermana, Spezia.. Questo se lo ricordano in pochi.
Domani giochiamo la finale dell’unico Campionato esistente, la “Lega Planetaria”. Un campionato a quattro squadre (noi, il Real Zapatero, il New Chelsea ed il Neu Munchen Bayern), in cui ci incontriamo a ripetizione, prima in un girone all’italiana, poi nella finale. Ahh, la finale… Il Nostro Presidente, che e’ anche il proprietario della Lega, presto costruira' un altro stadio..A 1200 miglia a Ovest del Mare della Tranquillita’, sulla Luna. Investimenti incredibili per ricreare la forza di gravita’ esattamente come sulla Terra, con l’eccezione del metro di terreno dove si trova il pronipote di Mamede, che gioca con noi, per renderlo leggermente piu’ veloce. All’inizio eravamo increduli. Ora, quando ci imbarchiamo ogni anno in uno dei 136 Shuttle Discovery commissionati e acquistati dal Nostro Presidente e vediamo la Terra allontanarsi piano piano, certo non ricordiamo i tempi in cui andavamo allo stadio in motorino. E certo non per vedere una finale della Lega Planetaria.
Allora ci preoccupavamo di cose come la.. come si chiamava.. si, serie A. Ricordo quando il Nostro Presidente acquisto’ la Champions League. Noi rimanemmo tutti a bocca aperta. La Samp si era qualificata di nuovo a stento, di nuovo grazie ad scandalosi favori arbitrali (si, c’erano gli arbitri allora) e ricordo lo stupore generato dalla mossa a sorpresa del Nostro Presidente. Compro’ la Champions League, ed in una breve trasmissione a reti unificate, la distrusse strappandone i documenti in diretta mondiale. Puff, finito. Kaput.
Che spettacolo!! Milan, Juve, tutto a piangere. Berlusconi, che aveva appena perso le elezioni e con esse tutti i suoi soldi e la sua squadra, piangeva senza lacrime sul marciapiede da cui mendicava dopo essere stato rilasciato per “Eccesso di Tenerezza” dai Giudici di Milano.

Davvero, chi l’avrebbe detto, nei giorni in cui dileggiavamo le buste A4 , i quaqquaraqqua', i giocattoli… Come eravamo ingenui….

Da qualche parte il Genoa e' in vantaggio...non ci credi ?
Comprati un telescopio.

PS: Preziosi vaffanculo.