martedì, febbraio 28, 2006

Nel frattempo a Roma...

CALCIO:SERRA,ALCUNI TIFOSI VOGLIONO AFFOSSARE VERTICI SOCIETA' = (AGI) - Roma, 27 feb.
Alcune frange di tifoserie sia della Roma che della Lazio mirano al capovolgimento dei vertici delle societa' sportive "con lo scopo di far emergere personaggi che possono garantire agli ultras privilegi e trattamenti piu' favorevoli per gli ingressi allo stadio e per le trasferte a seguito della squadra". Lo ha riferito il prefetto di Roma Achille Serra questa mattina nel corso della conferenza regionale delle autorita' di pubblica sicurezza.
"Appare evidente che taluni incidenti occorsi all'Olimpico rispondano a logiche miranti, attraverso sanzioni e squalifiche di campo, ad affossare i vertici che attualmente gestiscono le societa' di Roma e Lazio - ha continuato ancora Serra -; mi auguro che nel corso della indagni non debba emergere che in questo disegno sia implicata qualche vecchia gloria del calcio locale". Il prefetto di Roma ha inoltre ricordato che il derby che si e' giocato ieri sera all'Olimpico si e' svolto in un clima tranquillo: "C'e' stato solo qualche piccolo problema prima dell'inizio della partita con una aggressione nei confronti delle forze dell'ordine - ha detto ancora Achille Serra - ma bisogna sottolineare che le forze dell'ordine hanno reagito con professionalita'". (AGI)


La risposta di alcuni netter di Lazionet.net :
Allusioni gravissime.
Pensano di fare qualcosa, nel caso, oppure vogliono continuare a lasciare che lo stadio sia zona franca?
Già che ci stanno, farsi un'idea di chi siano quelli che vanno aggredendo in giro liberi cittadini, a casa o sul lavoro?
E magari andargli a dire anche qualcosa? Così, no, giusto perché sarebbe preciso diritto dei cittadini essere difesi da chi li aggredisce. E perché poi chi intende aggredire ci pensi due volte, sapendo che te se bevono per davvero.
Sono anni e anni che si dice che le forze dell'ordine sappiano bene cosa succede, come, dove, quando e a causa di chi.
Se così fosse, l'inerzia sarebbe gravissima. Ci sono spazi sottratti alla collettività che vanno recuperati. Tutti abbiamo fiducia nelle istituzioni. Fino a prova contraria.

"Mi auguro che nel corso delle indagini....".
Bene. Sembra di capire che sono in corso delle indagini. Aspettiamo che arrivino a delle conclusioni con relative prove. Ed anche il prefetto Serra aspetti quelle conclusioni, che dire certe cose a indagini in corso non giova né alle indagini né al clima generale.
Giustamente pensiamo tutti che alluda a Chinaglia. E se le indagini non proveranno coinvolgimenti di Long John, che si fa? Il prefetto Serra farà le sue scuse?
Mi spiace, ma ha toppato. Ha lanciato dei sospetti su qualcuno che probabilmente non è neanche oggetto di indagini (non mi risulta che Chinaglia sia stato destinatario di avvisi di garanzia).
Non ne faccio una questione di Lazio, o di Chinaglia. Ma di sistema generale, in cui le garanzie di cui ogni cittadino dovrebbe godere vengono spesso allegramente concultate proprio da chi le dovrebbe garantire.