mercoledì, febbraio 15, 2006

NonsoloJuve.


Con la vittoria per 2-1 sul Norimberga il Bayern si è portato a +10 a 13 giornate dalla conclusione del campionato. Il match-winner, ancora una volta, è stato Michael Ballack.

La Bundesliga è morta e l’assassino, reo confesso, si chiama Michael Ballack. Mancano ancora 13 giornate al termine del campionato tedesco, ma i 10 punti di distacco del Bayern sembrano ormai incolmabili anche perché l’Amburgo e il Werder Brema continuano con la loro stagione di alti e bassi.

Nel match contro il Norimberga il Bayern ha ritrovato anche il bomber Makaay, autore del primo vantaggio bavarese con un bel destro radente, ma dopo il momentaneo pareggio di Vittek è stato il capitano della Germania Ballack a mettere in cassaforte il risultato con un'altra conclusione precisa di destro su cui nulla ha potuto Schäfer.

La situazione di Michael è alquanto singolare, almeno se paragonata a quelle di tanti campioni (o supposti tali) della Serie A: Ballack infatti è in scadenza di contratto ma, seguito da Real Madrid, Manchester e Inter, ha deciso di dare la precedenza al campo rispetto alle voci di mercato. Chi pensava di vedere il numero 13 nel ruolo di “separato in casa” in questo girone di ritorno si è dovuto ricredere subito, a suon di gol, reti che stanno mettendo la parola fine alla Bundesliga.

Eurosport.it