venerdì, febbraio 24, 2006

Ricchiuti : Il Genio argentino del Rimini




Dopo 3 ottime stagioni in serie C,il centrocampista argentino del Rimini conferma le sue qualità anche tra i cadetti.
Rimini - La Storia di Adrian Ricchiuti,centrocampista argentino di indiscusse qualità tecniche, è molto simile a quella di tanti altri giovani argentini ingaggiati dai club italiani con la speranza di scoprire un nuovo talento sudamericano.

Ma come tante altre storie, la promessa del calcio argentino si rileva ben presto non mantenuta. All'età di soli 18 anni Ricchiuti si ritrova a giocare in un campionato ostico e fisico come quello di Serie B con la maglia del Genoa, in cui per due stagioni colleziona sporadiche presenze e prestazioni deludenti. Da lì è un continuo vagabondare per l'Italia alla ricerca di una squadra che lo rilanci e che non lo faccia pentire del suo prematuro trasferimento in Italia,Ricchiuti si ritrova a vestire così le maglie di varie squadre sia di B che di C,tra cui Arezzo, Livorno e Pistoiese.

Nella stagione 2002/2003 crede in lui il Rimini (Serie C2) ,che lo ingaggia e gli affida le chiavi del centrocampo emiliano. Al Romeo Neri di Rimini , Ricchiuti "rinasce" e da una svolta alla sua carriera, inizia a servire assist ai suoi compagni e a diventare ben presto il fantasista della squadra bianco-rossa. Tre stagioni meravigliose , impreziosite da due storiche promozioni del Rimini , la prima nel 2002/2003 (in C1) e la seconda nel 2004/05 (in B). Con la maglia numero 10, quella del "Pibe de oro", Ricchiuti realizza 20 reti in 3 stagioni (tantissime per un centrocampista) fornisce preziosi assist ai compagni , diventando in poco tempo il beniamino del tifo riminense.

Nonostante la B gli fosse stata ostile in tempi passati , Ricchiuti , nella storica stagione della promozione del Rimini , continua a fornire ottime prestazioni e grandi giocate al servizio dellla sua squadra che lotta per la salvezza nell'attuale stagione. Attualmente Ricchiuti ha collezionato 28 presenze e 9 splendide reti ed è una delle rivelazioni di questo campionato. Il talento di Adrian Ricchiuti ricorda molto quello di un certo Fabrizio Miccoli , che qualche anno fa guidava la Ternana in Serie B con le sue giocate e i suoi tocchi di classe stupendo sia osservatori che tecnici avversari. Oltre al metodo di gioco, anche fisicamente Miccoli è molto simile al centrocampista argentino del Rimini, sono entrambi alti meno di un 1,70 e fisicamente agili e veloci.

Sarà molto difficile ripetere le gesta di Miccoli sia in Serie A che in nazionale, ma Ricchiuti è sulla buona strada , perchè con le sue giocate già entusiasma una piazza desiderosa di vedere ,dopo tanti anni trascorsi nelle serie inferiori, un calcio tecnico e fantasioso come quello del genio argentino. Il Genoa cercava il suo "Maradona", il Rimini lo ha trovato.

Francesco Gatti